Tatarella: elezioni, tanto spreco è un insulto alla povertà

Tatarella: elezioni, tanto spreco è un insulto alla povertà

martedì 31 marzo 2015 10:40:41

"Tanto spreco è un insulto alla povertà" è il duro commento dell´avv. Fabrizio Tatarella a quella che già chiama "la ricca guerra dei manifesti". "Mancano ancora due mesi alle elezioni - continua Tatarella - e sui muri della città capoluogo e dei centri più importanti della nostra provincia già si vedono le gigantografie e i manifesti di molti candidati. A stare a quello che si vede, sembra che non baderanno a spese. Tanto spreco - osserva Tatarella - oltre a suscitare legittimi interrogativi sulla provenienza del denaro, lascia prevedere una campagna elettorale sfarzosa, magari con cene e spettacoli, come ai tempi della prima repubblica. È un avvio mortificante e violentemente in contrasto con i difficili e a volte drammatici momenti che stanno vivendo molte famiglie della nostra provincia, alle prese con il lavoro che scarseggia e con bilanci sempre più magri. Lo sfarzo e lo sperpero di certi candidati dimostra solo la loro lontananza dai problemi e dai bisogni reali dei cittadini, ai quali chiedono il voto. I loro faccioni - conclude Tatarella - sono sempre ammiccanti e sorridenti, ma gli elettori, in questo momento, hanno ben poco di che sorridere. Una maggiore sobrietà non guasterebbe"



Lascia un commento









quanto fa 3 + 3?

» Archivio

Concerto di beneficenza per ricordare Pinuccio Tatarella