Tatarella: difendiamo il Poligrafico di Foggia

Tatarella: difendiamo il Poligrafico di Foggia

mercoledì 29 aprile 2015 22:21:34

"Sono un liberista in economia, ma se lo Stato detiene ancora delle imprese ha il dovere di supportarle e non di affondarle". A sostenerlo è l´avv. Fabrizio Tatarella, del Movimento Schittulli, che aggiunge "La Cartiera di Foggia fu un´indovinata intuizione del fascismo, che seppe legare la politica industriale alle produzioni agricole del territorio. La Democrazia cristiana ne fece poi un florido serbatoio per le sue clientele politiche, mortificandone la funzione industriale. Con l´avvio delle dismissioni pubbliche, quello che era il più grande stabilimento industriale della Capitanata cominciò a perdere colpi. Con l´arrivo di Lottomatica la situazione è vieppiù peggiorata. Lo Stato stampa carte valori,  tagliandi del gioco del lotto ed altri prodotti sensibili. Alcuni di questi dovrebbero essere stampati dal Poligrafico, anche in virtù di precise disposizioni legislative, ma ciò viene puntualmente e incredibilmente disatteso dallo stesso Stato e dalla sua concessionaria Lottomatica". "Bisogna agire unitariamente e con forza, ha aggiunto Tatarella, per impedire questa nuova penalizzazione della Capitanata. Il management del Poligrafico, l´associazione industriale, le forze sindacali, le istituzioni locali, la stampa e l´opinione pubblica devono impegnarsi in azioni urgenti e concrete per sollecitare il Governo a rispettare gli impegni presi e per assicurare nuove produzioni e un nuovo piano industriale per il rilancio dello stabilimento foggiano".


Le ultime news

» Archivio

Concerto di beneficenza per ricordare Pinuccio Tatarella